Arch Enemy

Mercoledì 17 gennaio 2018. All’ Alcatraz di Milano, arrivano gli Arch Enemy con “ Will To Power European Tour 2018”. Il primo disco, intitolato Black Earth, venne pubblicato dalla ora defunta Wrong Again Records nel 1996. Il disco ricevette un buon successo in Giappone ed in Europa. Il gruppo era però poco più che un progetto solista per Michael Amott, che scrisse tutte le canzoni e incise anche le parti di basso, nonostante le note del libretto indichino che le parti di basso erano state suonate da Johan Liiva. Fu lo stesso Michael Amott a rivelare in seguito che l’unico motivo era quello di non far sembrare gli Arch Enemy il suo gruppo. Nel mese di febbraio 2007, gli Arch Enemy hanno annunciato di essere entrati in studio di registrazione per la lavorare al settimo album in studio; il 22 marzo dello stesso anno, Christopher Amott è ritornato in formazione dopo aver abbandonato il gruppo nel 2005. Nel mese di aprile la Regain Recods ha ripubblicato l’album di debutto Black Earth (originariamente uscito nel 1996) aggiungendo varie bonus track, tra cui alcune reinterpretazioni degli Iron Maiden. Il 17 marzo 2014 viene annunciata l’uscita dal gruppo di Angela Gossow, la quale ha rivelato che era giunto il momento di entrare in una nuova fase della sua vita, ma di rimanere comunque nella band con il ruolo di business manager. Il posto vacante è stato preso da Alissa White-Gluz, ex-cantante dei The Agonist. Il 20 marzo è stato pubblicato il primo singolo estratto dall’album, ovvero l’omonimo War Eternal, la cui copertina è stata creata da Gustavo Sazes. Il singolo è stato accompagnato dal relativo videoclip, diretto da Patric Ullaeus.

SUPPORTER

TRIBULATION
WINTERSUN

Written by

Sono un fotografo professionista e la fotografia è sempre stata la mia passione, questo sito nasce con l'obbiettivo di condividere le mie esperienze e i miei scatti tramite il web.