Caparezza

Mercoledì 06 dicembre 2017. Al Mediolanum Forum di Assago (MI) arriva Caparezza con “Prisoner 709 Tour 2017”. Nel 2003 Caparezza pubblicò il secondo album in studio, intitolato Verità supposte. Il disco ottiene un buon successo, soprattutto grazie a quattro dei sei singoli estratti da esso: Il secondo secondo me e Fuori dal tunnel (2003), Vengo dalla Luna e Jodellavitanonhocapitouncazzo (2004). In particolare Fuori dal tunnel è stato oggetto di un caso curioso: il brano divenne un vero e proprio tormentone estivo nonostante non fosse questo l’intento di Caparezza, il quale protestò sempre contro l’utilizzo in discoteche e programmi televisivi (per esempio Amici di Maria De Filippi su Canale 5) del brano come pezzo per ballare allegramente, mentre il testo è in realtà un atto d’accusa contro il “divertimentificio” notturno che impone a tutti di svagarsi allo stesso modo. Caparezza utilizzò questo fatto per dimostrare, nel corso di interviste a giornali specializzati e non, come nella società della comunicazione per eccellenza si possa ancora distorcere il senso di un testo in modo così grossolano. L’unico programma che ricevette da Caparezza il permesso per poter utilizzare Fuori dal tunnel fu Zelig Circus, nella cui sigla apparve lo stesso rapper. Il 13 giugno 2017 Caparezza ha annunciato attraverso la propria pagina Facebook il settimo album in studio Prisoner 709, uscito il 15 settembre dello stesso anno e anticipato otto giorni prima dal videoclip della title track. Composto da sedici brani, il disco vede le partecipazioni del rapper statunitense DMC e dei cantautori italiani Max Gazzè e John De Leo. L’album, la cui uscita è coincisa con la pubblicazione del singolo Ti fa stare bene, è frutto di una profonda crisi interiore del rapper molfettese, è incentrato sulla tematica dell’ingabbiamento all’interno della propria dimensione (o prigione, come dichiarato dallo stesso artista) mentale, e si differenzia notevolmente dal precedente Museica sia per sonorità (molto più vicine al rap e al rock) che per tematiche, molto più intimistiche e riflessive. Nell’album, e in particolare nel brano Larsen, chiaro riferimento all’effetto Larsen, sono inoltre presenti numerosi riferimenti all’acufene, condizione che ha colpito il cantante nel 2015 e che lo ha sensibilmente influenzato nella realizzazione del disco.

 

 


Written by

Sono un fotografo professionista e la fotografia è sempre stata la mia passione, questo sito nasce con l'obbiettivo di condividere le mie esperienze e i miei scatti tramite il web.