Fleet Foxes

Venerdì 10 novembre 2017. Al Fabrique di Milano arrivano i Fleet Foxes con “Appearing Live Tour 2017”. La band è stata formata da due membri: Robin Pecknold e Skyler Skjelset. Sia Robin Pecknold che Skyler Skyjelset frequentavano la Lake Washington High School a Kirkland, un sobborgo di Seattle. Presto divennero amici stretti e, avendo in comune la passione per Bob Dylan e Neil Young, iniziarono a suonare insieme. I genitori di entrambi influenzarono i loro gusti musicali fin dall’infanzia—la madre di Skjelset era un’appassionata di Bob Dylan e Hank Williams mentre il padre di Pecknold era un membro dei The Fathoms, un gruppo soul del posto. I due, interessati ai successi di Dylan e di Brian Wilson, compresero presto l’importanza di iniziare a suonare da giovani. Inizialmente scelsero il nome di “Pineapple” ma poiché era lo stesso di un altro gruppo locale, Pecknold decise di cambiarlo in “Fleet Foxes”, suggerendo che fosse riferito ad alcune “strane abitudini inglesi come la caccia alla volpe”. Pecknold scriveva i testi e si occupava di voce e chitarra, mentre Skjelstet era la chitarra solista. Lo stile pop fine anni sessanta di Pecknold attirò l’attenzione del produttore di Seattle Phil Ek che li aiutò a registrare il loro primo demo nel 2006, Fleet Foxes. Ek restò impressionato dai testi della band e, ascoltando Pecknold per la prima volta, osservò “Era ovvio che il talento gli usciva persino dal culo”. Verso la fine del 2006 la stampa di Seattle ha iniziato a notare la band; Tom Scanlon del “Seattle Times” disse di essere rimasto stupito dai loro testi e dalla loro maturità a livello musicale. Con la crescita di popolarità nell’ambiente locale, la band nel 2007 cominciò a lavorare sul primo album passando del tempo in studio di registrazione con il produttore e aggiungendo materiale già registrato a casa. Tuttavia, i fondi per la registrazione erano pochi e i membri dovettero contribuire alle spese. Questo limitò il tempo che potevano passare in studio e così la maggior parte dei brani fu registrata negli appartamenti dei componenti della band e nello scantinato della casa dei genitori di Pecknold.

SUPPORTER

NICK HAKIM

 

 

 

 

 

 


Written by

Sono un fotografo professionista e la fotografia è sempre stata la mia passione, questo sito nasce con l'obbiettivo di condividere le mie esperienze e i miei scatti tramite il web.