Slowdive

Domenica 04 marzo 2018. All’ Alcatraz di Milano arrivano gli  Slowdive con “Live Tour 2018”. Il nome del gruppo (tradotto dall’inglese “tuffo lento”) è ispirato da un sogno fatto dal bassista Nick Chaplin e dall’omonima canzone dei Siouxsie and the Banshees, uno dei gruppi preferiti di Rachel Goswell. Il gruppo si forma nel 1989 su iniziativa di Neil Halstead (chitarra e voce), Rachel Goswell (chitarra e voce), Christian Savill (chitarra), Adrian Sell (batteria) e Nick Chaplin (basso). Sin dagli esordi caratterizzano il proprio suono per gli intrecci di chitarre, il delicato incedere del feedback e distorsioni che si posano su una sezione ritmica minimalista, a tratti appena accennata. Nel 1990 firmano per l’etichetta Creation di Alan McGee e pubblicano l’esordio discografico, rappresentato dall’EP Slowdive, contenente il brano omonimo. Nel disco già si delineano le caratteristiche principali del suono della band: lunghe sinfonie distorte a cui si sovrappongono gli intrecci vocali. Nel 1991 esce il secondo EP Morningrise, che riutilizza la formula del loro esordio. In questo lavoro, costituito da tre brani, alla batteria c’è Neil Carter, che ha sostituito Sell. Pochi mesi dopo ci sarà un nuovo cambio con l’ingresso di Simon Scott.

SUPPORTER

DEAD SEA

Written by

Sono un fotografo professionista e la fotografia è sempre stata la mia passione, questo sito nasce con l'obbiettivo di condividere le mie esperienze e i miei scatti tramite il web.